Ferrero Beatrice, Alba, Cuneo, Mondovì, Asti, Alessandria, mondovì e Torino.

COSA FARE SE – MANUTENZIONE

Se cadono sul tappeto vino, caffé o altri liquidi

 

FASE 1. Tamponare con straccio cotone o carta assorbente (tipo scottex), senza sfregare, assorbendo il più possibile. Poi versare un sottile strato di acqua gasata sulla macchia, lasciare agire 3 o 4 minuti. In seguito aspirare con aspirapolvere o diversamente riassorbire l’acqua senza sfregare con carta assorbente; a questo punto strofinare la parte interessata del vello del tappeto in modo delicato con uno straccio di cotone bianco o carta assorbente, anche in contropelo, assicurandosi poi di ripettinare il vello del tappeto nel giusto verso per lasciarlo asciugare.

FASE 2. Se la macchia persiste potete provare a sciogliete un cucchiaio di detersivo neutro in mezzo litro di acqua tiepida, e con questa soluzione strofinate la macchia (ricordate di eseguire l’operazione sempre dal bordo verso il centro). Dopo qualche minuto sciacquate con una spugna imbevuta di acqua tiepida. Anche in questo caso l’operazione può essere ripetuta più volte.

Su macchie di olio si può usare anche del borotalco; cospargere la polvere assorbente sulla macchia e lasciare agire per circa 30 minuti. Il borotalco assorbirà la macchia d’olio; trascorso il tempo consigliato, bisogna spolverare via il borotalco in eccesso sul tessuto e se necessario rifare la procedura. In una seconda fase potete provare a trattare il tappeto con la fase 2 descritta qui sopra.

Se il tappeto non è tornato come prima del piccolo incidente chiamaci e valuteremo con una consulenza a distanza cosa fare e come intervenire. Chiama o scrivici al numero: +39 333 591 1430

Su macchie olio allora si può usare anche borotalco

COSA NON FARE

  • Mai sbattere il tappeto;
  • Non passare l’aspirapolvere contro-pelo;
  • Non passare l’aspirapolvere sulle frange;
  • Non cercare di trattare con detergenti o sapone i tappeti in viscosa.
  • Non riporre i tappeti in garage o taverna senza aver aggiunto prodotti antitarme – tipo pastiglie – e senza averli avvolti in un tessuto o sacca apposita (c’è il rischio che le tarme se li mangino)
  • Non lasciare i tappeti a lungo sotto vasi o mobili senza controllarli a ogni stagione (rischio tarme o perdite d’acqua da vaso con conseguente marcitura di quella parte del tappeto).
Perchè scegliere Ferrero Beatrice

LA LAVORAZIONE DEL TUO TAPPETO è ASSICURATA IN OGNI FASE DEL PROCESSO DAL RITIRO FINO ALLA CONSEGNA, SIAMO RESPONSABILI DI TUTTO IL PROCESSO E NE RISPONDIAMO IN CASO DI EVENTUALI DANNI

× Come possiamo esserti utili?